La Piave Fainors

ComunitÓ Veneta nel Rio Grande do Sul - Brasile
FederašŃo das Associaš§es Italianas do Norte do Rio Grande do Sul

 

Presentazione del Presidente dell'Associazione del 2 novembre 1997 (articolo pubblicato su "Dißrio da ManhŃ", ntela colona dea La Piave FAINORS "Spazio Culturale Italiano":

...."Nella regione nord del Rio Grande do Sul, la provincia pi¨ meridionale del Brasile, culla dell'emigrazione, incontrammo una gran comunitÓ veneta, superiore un milione e mezzo di persone.

br2.jpg (107977 byte)Essa Ŕ formata in maggioranza da discendenti di quei bravi emigranti, che nel fine ottocento, spinti dai loro paesi, per la fame e mancanza di futuro, in quei neri anni per tutto il Veneto, furono costretti a guadagnare il pane oltre oceano.
Sono i discendenti di quelli che facevano parte dell'emigrazione dimenticata, di quei poveri contadini e artigiani, che muniti appena del biglietto d'andata, hanno lasciato le famiglie e sfidato lo sconosciuto, nelle terre lontane dell'America del Sud, senza aiuto delle autoritÓ italiane.
Adesso, oggigiorno, nel proprio Veneto, sono pochissime le persone che sanno perfettamente dell'esistenza di questo migliaio di veneti che sono partiti nel secolo scorso. Poche sono le righe nei libri di storia italiani, che raccontano la veritÓ accaduta e l'estensione di questo vero esodo che ha spopolato intere vallate venete. Generazioni di veneti non conoscono ancora oggi, questa pagina nera della storia di sua Regione e dell'Italia. Al parlar d'emigrazione, si ricordano soltanto di quella pi¨ attuale, quando i mezzi di comunicazione, trasporto e collegamento giÓ erano pi¨ sviluppati e trovati dappertutto, ma pur essendo anche drammatica, non c'Ŕ una parte delle sofferenze umane vissute per quell'altra del secolo scorso, dovuto le brutte condizioni trovate nella nuova terra, da soli nel mezzo delle foreste e senza potere ritornare.
Il 30 settembre 1994, un gruppo di persone di nostra comunitÓ, ripresentando tutte l'associazione venete d'Erechim e Regione Alto Uruguai, hanno fondato una Federazione che ha ricevuto il nome di "La Piave FAINORS" - FederašŃo das Associaš§es Italianas do Norte do Rio Grande do Sul, principalmente dovuto la necessitÓ di ristabilire i legami con il Veneto, rotti con l'emigrazione e coordinare un programma pi¨ concreto e moderno d'assistenza ai discendenti veneti della nostra gran regione.
Quest'evento ha ricevuto totale appoggio della Regione del Veneto, che nell'occasione si faceva presente nella persona del suo Vice Presidente Fabrizio Comencini e del Relazione Pubbliche Antonio Politi, cui ci hanno portato il riconoscimento ufficiale di quello governo regionale.
La Piave FAINORS Ŕ un'associazione legale, che riunisce tutte l'associazione venete del nord della nostra provincia, senza scopo di lucro e c'Ŕ come una delle sue finalitÓ principale, aiutare gli associati rincontrare le sue radici, custodire, tutelare e divulgare la nostra lingua veneta e la nostra antica cultura, ereditata dai nostri avi, finchÚ mai spariscano.
Con questo obiettivo, il nostro lavoro volontario, ci porta in tutte le comune di nostra regione, con corsi, conferenze, panelli di divulgazione del Veneto e della nostra origine, nelle scuole medie e superiore, nelle prefetture e consigli comunali, nei club di servizi e nelle chiese e societÓ italiane.
Creammo parecchi programmi d'aiuto per la formazione di societÓ organizzate intorno alla nostra federazione, nei comuni che ancora non le avevano, partecipammo nella formazione di gruppi folcloristiche e di corali nelle societÓ giÓ organizzate, siamo presenti nelle festival, feste e sagre locali e regionali. Creammo condizioni di ricevimento di gruppi folcloristiche veneti, cui adesso ci visitano con frequenza e sono moltissimo appresati. Partecipammo effettivamente, e senza aiuto nessuno dell'estero, della creazione di vari corsi di lingua veneta (il Talian, o veneto parlato e scritto nel Rio Grande do Sul) e d'italiano con professori specializzati, oltre quei corsi di danze folcloristiche e di corali.
Nel prossimo 29 novembre, accadrÓ il I Encontro Sul Brasileiro de Apresentadores de Rßdio em Talian (il veneto parlato e scritto nel Rio Grande do Sul), con la finalitÓ di organizzare ed unificare la lingua e i programmi di radio, tornandole pi¨ culturali e pi¨ informativi. Nell'occasione saranno realizzate corsi, conferenze e panelli, a cura delle pi¨ nuoti autoritÓ della lingua veneta in nostra provincia.
GiÓ hanno confermato presenza pi¨ di un centinaio di presentatori di programmi italiani di radio, in lingua veneta, di tutti le tre provincie meridionali del Brasile. Questo evento sarÓ realizzato nell'UniversitÓ d'Erechim, con appoggio di questa e della Segretaria Municipale d'Educazioni e Cultura d'Erechim, con trasmissione diretta nella TV e due radio locali che faranno i link con tutte quelle delle altri comuni, in un vero pool di radio. CoinvolgerÓ anche tantissimi sindaci, consiglieri comunali e professori delle varie comuni di queste provincie ove la presenza veneta Ŕ fortissima.
Nell'opportunitÓ sarÓ divulgato ufficialmente un dizionario portoghese - talian, con pi¨ di cinquantamila parole ed un libro di poesie "Ritorno a le radize II", d'autori erechinenses, ambedue della nostra federazione.
Non vivemmo nel passato o del passato, ma Ŕ bisogno conoscere questo nostro ricco acervo culturale, individuale e collettivo, per capire e vivere il presente e cosý costruire il futuro. Sappiamo che una persona senza passato, senza storia, non potrÓ arrivare ad un buon destino. Questi ricordi sonno importantissimi per stabilire un nuovo ordinamento nei rapporti tra il Veneto attuale, ove si trovano le nostre radici, e la nostra regione, come forma di rinforzare questo legame che ci unisce.
Crediamo che questi rapporti devono svilupparsi, principalmente con gli scambi culturali tra le nostre universitÓ e quelle venete, con la creazione di proietti effettivi di scambi di professori ed allievi, siccome con la creazione di condizioni favorevoli per lo sviluppo nell'area economica e del turismo, campo ancora non bene esplorato. L'importanza attuale delle migliaia di veneti brasiliani, inseriti in tutti i rami della economia locale, cui perfettamente rispettati nello universo produttivo della nazione, fanno con che il Brasile, con sua forte presenza nel mercato latino americano, sia la porta d'entrata principale dei prodotti veneti in questo mercato. Essi sono qui moltissimo appresati e le opportunitÓ di negozi sono tantissime per tutti.
Con questo pensiero stiamo organizzando e creando proietti con il Centro Estero delle Camere di Commercio del Veneto, Camera di Commercio Veneto Rio Grande do Sul e Segretarie d'Industria e Commercio di nostri comuni, con il senso di rinforzare gli scambi economici tra nostre regioni. Per tanto, giÓ abbiamo inviato quest'anno, una ripresentante della nostra federazione, che ha fatto un corso nel Veneto, presso quella istituzione per il commercio, nel proietto antenne venete.
La comunitÓ dei veneti brasiliani nel nord del Rio Grande do Sul ha, anche questa, ereditato quella forza e intraprendenza che marcarono nostri antenati emigrati e con fede, sudore e molto lavoro, hanno costrutti civilissimi cittÓ e creato un ricco ed importante mercato emergente nell'economia del Paese."

Il Presidente
Dr. Luiz Carlos Piazzetta


*Poemi

*Storie

*Cuore Triveneto

 


La Piave FAINORS - FederašŃo das Associaš§es Italianas
do Norte do Rio Grande do Sul
Rua Nelson Ehlers, 98 sala 53
C. Postale 198
99700-000 Erechim RS Brasile
fone (054) 321-2709
fone/fax (054) 321-2606

lapiave@fainors.com